PERONOSPORA DELLA VITE

14 maggio 2014

È tempo di iniziare i trattamenti contro la peronospora della vite; in molte zone si sono già verificate le tre condizioni favorevoli all’attacco dell’agente patogeno Plasmopara viticola, ossia la regola dei tre dieci:

 

1)      I germogli della vite devono avere una lunghezza maggiore di 10 cm; solo a questa grandezza i germogli differenziano le aperture naturali come gli stomi che sono i siti di penetrazione delle zoospore di Plasmopara viticola

 

2)      La temperatura minima nelle 24 ore deve essere maggiore di 10 °C; le zoospore sono organi molto effimeri che non riescono a vivere a una temperatura inferiore ai 10 °C

 

 

3)      Gli organi verdi della pianta devono essere bagnati per almeno 10 ore. Le zoospore sono dotate di organi di propulsione che le permettono di raggiungere, attraverso l’acqua che bagna le foglie, i siti di penetrazione.

 

I trattamenti possono essere effettuati con prodotti rameici o altri principi attivi di nuova generazione; il vostro Agronomo di fiducia vi consiglierà per il meglio.

 

Lascia un Commento